Un poker di croati per il Milan

by Valerio Pennati | 19 luglio 2018

Il nuovo Milan oltre a parlare americano potrebbe presto parlare anche croato. I rossoneri, infatti, hanno sempre in pugno lo svincolato Milan Badelj e hanno messo gli occhi su tre giovani talenti croati.

“Milan” per il centrocampo

Il nome caldo per la mediana rossonera è sempre stato quello di Milan Badelj. Il giocatore, attualmente svincolato, è già d’accordo su tutto con il direttore sportivo Mirabelli e l’operazione è praticamente chiusa sulla parola. L’ex Fiorentina ha ribadito più volte ai dirigenti la sua volontà di vestirsi di rossonero e che per lui non sarebbe un problema nemmeno la mancata partecipazione alle coppe europee. Per aspettare il Milan, infatti Badelj ha rispedito al mittente anche le offerte di club come Napoli e Zenit che si sono informate sul giocatore e offrivano la vetrina prestigiosa della Champions League. Badelj però si è convinto a sposare il progetto del Milan, forte dell’accordo con Mirabelli: ad oggi, infatti, il calciatore è ancora svincolato e aspetta la nomina del nuovo Cda per capire se Mirabelli resterà ancora al Milan (visto che l’operazione è stata portata avanti dall’attuale ds) e poi firmare definitivamente il nuovo contratto. Il giocatore inoltre ha già ricevuto il benestare di Gattuso e sarebbe un ottimo rincalzo per il centrocampo rossonero.

Gli altri nomi caldi

Non solo Badelj sotto la lente di ingrandimento del Milan, ma anche ben tre giovani croati che sembrano avere davanti a loro un futuro più che roseo. In quest’ottica il nome principale è quello di Filip Benkovic, difensore 21enne della Dinamo Zagabria, già sui taccuini di molti top club europei. La concorrenza è agguerrita e la richiesta della società croata è di ben 25 milioni. Il Milan però sta seguendo con attenzione il giocatore perché potrebbe essere un colpo importante per rinforzare la difesa visto la partenza di Gustavo Gomez e la possibile di uno tra Zapata e Bonucci. Per quanto riguarda proprio Bonucci, l’agente del capitano rossonero ha parlato con il PSG ma al momento non è arrivata alcuna offerta ufficiale e nemmeno il giocatore ha chiesto la cessione. Bonucci però attende di capire se il Milan giocherà in Europa la prossima stagione e quale sarà il progetto societario per decidere poi il suo futuro.

Sempre in casa Dinamo Zagabria, il Milan segue con attenzione anche il talentino Nikola Moro. Centrocampista, classe 1998, piace molto agli osservatori rossoneri che vorrebbero provare ad anticipare tutta la concorrenza europea. Il giocatore però è reduce da un lungo stop, dallo scorso marzo, per un infortunio al legamento crociato. Nel caso quindi il Milan decida di accelerare per Moro e la trattativa vada a buon fine, il giocatore potrebbe rimanere un altro anno alla Dinamo Zagabria in prestito per recuperare al meglio dall’infortunio (il rientro è previsto a fine settembre, ndr) e continuare il suo percorso di crescita.

Infine l’ultimo nome sulla lista degli osservatori rossoneri è quello del difensore croato Branimir Kalaica: nonostante i 20 anni, il giocatore sarebbe già pronto per la Serie A ed è un prospetto molto interessante. Piace molto, ma l’attuale valutazione del Benfica di circa 40 milioni di euro è ritenuta eccessiva.

×