Una grande rimonta da grande Milan al Friuli!

by Daniele Esposito | 1 novembre 2018

Possiamo affermare in tutta tranquillità che l’ultimo Grande Milan a cui abbiamo assistito sia stato quello della stagione 2011-2012: l’ultima stagione di Ibra e Thiago, nonché di tutti i nostri Senatori che hanno segnato la Storia di questi colori. La seconda stagione di Max Allegri in panchina e la prima del faraone El Shaarawy. Quel Milan destinato, per manifesta superiorità, a vincere il suo 19 scudetto, ma che, complice una grande Juve guidata da Antonio Conte e quel maledetto episodio del Gol di Muntari (tranquilli, ci sarà un momento per parlare anche di quella partita maledetta), dovrà vedere sfumare i suoi sogni di gloria.

Il carattere di una grande squadra

È febbraio, la corsa al titolo ormai si è trasformata in una corsa a due tra Milan e Juve. I rossoneri sono ospiti al Friuli di Udine, uno di quei campi ostici, soprattutto perché l’Udinese era una squadra molto forte con giocatori che non hanno mai disdegnato di farci gol: Di Natale su tutti, ma anche Domizzi, Pinzi e compagnia bella. La partita inizia subito forte, i friulani giocano bene e passano con un sinistro deviato di Di Natale (ma va?). Il Milan è molle e rimane in partita grazie alle parate del suo portiere Amelie e grazie agli sprechi degli attaccanti bianconeri. Ad una mezz’ora dalla fine Mister Allegri butta nella mischia Maxi Lopez, un giocatore che secondo chi scrive non ha avuto le possibilità che meritava per esprimersi al meglio con la maglia rossonera, ma che ha sempre fatto bene. E allora a 15 minuti dal termine, El Shaa fa partire un tiro dalla sinistra che Handanovic respinge proprio sui piedi de La galina de oro, che insacca per il pareggio rossonero. La partita, che l’Udinese sembrava avere in pugno, si apre ora a qualsiasi risultato. All’85esimo c’è un lancio per Maxi Lopez che scatta sull’out di destra, cross basso per l’incombente Faraone, protagonista di un grande taglio in area, che con una grande girata fa 1-2 per il vantaggio rossonero. A questo punto i bianconeri si buttano in avanti per il forcing finale, per portare a casa almeno un punto. Ma il Milan tiene bene la botta e il match si conclude con una grande vittoria in rimonta per i rossoneri che mantengono il primato della classifica.

Diamo continuità al nostro percorso

Domenica sera ci aspetta un’altra importante sfida ad Udine, in un nuovo stadio (la Dacia Arena), per dare continuità al nostro campionato ma soprattutto per dimostrare a tutti che questo Milan ha le carte in regola per tornare ad essere grande. Magari senza soffrire come nel match appena raccontato. Tutti insieme. Avanti AC Milan!

 

×