Milan-Napoli 1-1: Jack torna al gol e regala un punto importante

by Andrea Fabris | 24 Novembre 2019

A San Siro, finisce 1-1 la sfida fra Milan e Napoli: al momentano vantaggio partenopeo firmando da “Chucky” Lozano, i Rossoneri rispondono Jack Bonaventura. Segnali di risveglio da parte della squadra di Pioli, che fanno sperare in vista della prossime gare.

La gara

Con Calhanoglu e Bennacer squalificati, Pioli decide di puntare su Biglia e Krunic. In avanti, Bonaventura affianca Piatek e Suso. Proprio lo spagnolo, però, a pochi minuti dall’inizio della gara, si arrende ad un problema intestinale: al suo posto, il croato Rebic. Dall’altra parte, Ancelotti schiera Maksimovic al posto di Manolas e la coppia Insigne-Lozano in avanti.

Il Milan parte subito bene, mostrando ottimi spunti sia con Bonaventura che con Rebic. L’ex-Eintracht, però, si fa male dopo pochi minuti, ma stringe i denti cercando chiudere la prima frazione di gioco. Dall’altra parte, al primo affondo, il Napoli passa: brutta respinta di Hernandez di testa; la palla arriva Insigne che, da fuori area, calcia a giro; pallone che si schianta sulla traversa e finisce tra i piedi di Hirving Lozano. Il messicano, lasciato completamente solo, batte Donnarumma di testa. Il vantaggio partenopeo, però, dura solo 5 minuti: infatti, al ’29, su una ripartenza, Krunic serve Giacomo Bonaventura che, da fuori area, manda la palla nel sette, non lasciando scampo a Meret. Jack torna alla dopo oltre un anno: non segnava dal 7 ottobre 2018, contro il Chievo. I ragazzi di Pioli sembrano prendere coraggio e provano a prendere in mano la gara, mettendo in difficoltà il Napoli: prima, Hysaj rischia un clamoroso autogol al termine di una pericolosa azione, poi, Rebic sfiora il palo di testa. Nel finale, poi, altra occasione per gli Azzurri: a tu per tu con Donnalaruma, Insigne si fa ipnotizzare e calcia a lato!

Nella ripresa, Rebic non ce la fa e viene sostituito subito da Kessié, con Paquetà che scala in attacco. Ancelotti, invece, inserisce Mertens e Younes. Ripresa sostanzialmente equilibrata, con il primo squillo che arriva al ’69, quando Elmas cerca un calcio di rigore chiedendo un presunto fallo di Donnarumma. In realtà, il macedone non viene nemmeno sfiorato da Gigio e, giustamente, viene ammonito per simulazione. Dall’altra parte, invece, il Milan chiede un rigore per un presunto fallo di mano di Koulibaly: episodio dubbio, ci potrebbe stare. La gara non regala grosse emozione fino allo scadere, quando Allan ci prova con un tiro da fuori: Gigio blocca tutto.

Tabellino

MILAN (4-3-3): G.Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, Hernandez; Paquetà, Biglia (73′ Calabria), Krunic; Rebic (’45 Kessie), Piatek (85′ Leao), Bonaventura. All.: Stefano Pioli.

NAPOLI (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Callejon (58′ Mertens), Allan, Zielinski, Elmas; Insigne (64′ Younes), Lozano (83′ Llorente). All.: Carlo Ancelotti.

Abitro: Daniele Orsato.

Marcatori: 24′ Lozano (N), 29′ Bonaventura (M)

Note: Ammoniti Paquetà, Conti (M), Elmas e Younes (N)

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

×