Le pagelle di Milan-Juventus 0-2: Kessié-Bakayoko gli ultimi a capitolare; Higuain imbarazzante

by Andrea Fabris | 11 novembre 2018

A San Siro, il Milan di Gennaro Gattuso esce sconfitto 2-0 dalla Juventus, la termine di una gara senza storia.

 

Gianluigi Donnarumma: 6,5 Buona prestazione di Gigio. Il portierino azzurro si fa sempre trovare pronto sui tiri dei giocatori bianconeri. Poco può in occasione dei due gol. ULTIMO BALUARDO

Ignazio Abate: 6  Prova positiva per l’esperto terzino rossonero, che sopravvive indenne all’esame CR7. Ottimo lavoro difensivo per contenere il portoghese che, tuttavia, limita la sua spinta. REDIVIVO (’74 Diego Laxalt: 4,5 Dovrebbe portare freschezza in campo ma, invece, non ci capisce nulla. Entra e regala a Joao Cancelo il pallone che porta al 2-0. SPAESATO)

Alessio Romagnoli: 6+ Il Capitano sforna un’altra buona prestazione, passando anche lui quasi indenne all’esame CR7. Tuttavia, non basta. GUIDA

Cristian Zapata: 6+ Complici forse le due pallonate in pieno volto, si dimentica di compiere una delle sue “zapatate”, evitando ulteriori problemi in difesa. A parte gli scherzi, il centrale colombiano fa il suo ma, anche nel suo caso, non basta. CAFE’ COLOMBIA

Ricardo Rodriguez: 5 In realtà, la sua prestazione non è così pessima. Tuttavia, l’errore che porta al vantaggio bianconero pesa, tantissimo. ERRORE DI SISTEMA

Franck Kessié: 6,5 Finalmente, dopo qualche prestazione così così, l’ivoriano torna ai suoi livelli e, insieme al suo compagno di reparto, cerca di tenere in piedi la squadra finché può. TRATTORE

Tiémoué Bakayoko: 6,5 Le sue prestazioni sono in continua crescita e, nonostante qualche sbavatura che avrebbe potuto rischiare di creare ulteriori problemi in fase difensiva, fino all’ultimo cerca di tenere in piedi la squadra. Quindi, ci sembra giusto premiare la sua crescita. DIESEL

Hakan Calhanoglu: 5 Prova incolore per il trequartista turco, che conferma il suo non ottimo momento di forma. Sia da esterno che da mezzala, non riesce ad incidere sulla gara. MAMMALITURCHI (’74 Fabio Borini: 5,5 Entra e prova a fare il suo. Poi, la qualità è quella che è. SOLDATINO)

Suso: 5,5 Arriva da un grandissimo periodo di forma. Tuttavia, la stanchezza e lo strapotere dell’avversario creano grossi problemi anche a lui. Prova ad accendersi, ma anche lui non riesce a produrre nulla. ACCENDINO BAGNATO

Gonzalo Higuain: 4 Incommentabile la prestazione del Pipita. Crea poco, tocca pochi palloni, sbaglia un calcio di rigore – errore comunque perdonabile se non fosse per il resto della sua prestazione. Il nervosismo che lo porta alla sceneggiata che causa la sua espulsione è la ciliegina sulla torta di una prestazione non da lui. IMBARAZZANTE

Samu Castillejo: 6 Prestazione vivace ma difficile per l’esterno spagnolo rossonero. Prova a creare qualcosa in fase offensiva, ma Joao Cancelo limita la sua efficacia. Allo stesso tempo, però, il terzino portoghese non riesce ad esprimersi al meglio in fase offensiva, temendo le discese dell’ex-Villarreal. VIVO(’62 Patrick Cutrone: 6+ L’unica luce nel buio. Anche lui, però, fatica molto, anche se è l’unico che mette in difficoltà la difesa bianconera. IL DOMANI CHE VERRA’)

All. Gennaro Gattuso: 5,5 Da un lato: un avversario nettamente superiore, un’infermeria piena e una panchina che lascia poche alternative; dall’altro, un Castillejo costretto a giocare fuori ruolo per buona parte della gara e troppo presto sostituito ed una sostituzione che ha definitivamente chiuso la gara (Abate-Laxalt). RIMANDATO

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

×