Una magia di Suso affonda la SPAL: a San Siro, il Milan vince 1-0!

by Andrea Fabris | 1 Novembre 2019

A San Siro, nella notte di Halloween, arriva la prima vittoria del Milan targato Stefano Pioli: a decidere la gara, una magistrale punizione di Suso, l’uomo più criticato del momento. I Rossoneri tornano a vincere in casa dopo ben due mesi.

La gara

Pioli tiene fuori Suso e Biglia ed inserisce Castillejo e Bennacer, ma la musica non cambia. Infatti, il Milan del primo tempo è brutto e sterile per quanto riguarda idee di gioco e spunti. Nella prima mezz’ora di gioco, i Rossoneri arrivano a concludere una sola volta: al ’13, discesa di Theo Hernandez, che crossa in mezzo per Piatek, il quale cicca il pallone servendo Castillejo. L’ex-Villarreal, da pochi passi, anticipa Reca e centra la traversa. Poi, Piatek ci prova due volte, ma da lontano e senza impegnare molto Berisha. Dall’altra parte, anche la SPAL non fa molto, e l’unica occasione è un tiro centrale di Petagna, bloccato da Donnarumma.

Nella ripresa, Pioli inserisce Calabria al posto di Musacchio, che ha ravvisato un problema muscolare. Il Milan sembra avere un piglio migliore rispetto alla prima frazione, e trova subito la rete con Theo Hernandez. Purtroppo, però, il francese era in posizione di offside e la rete viene annullata. Al ’57, poi, subentra Suso, sommerso dai fischi di San Siro: alla prima occasione, al ’63, è proprio lui a decidere la gara, con una punizione magistrale che si va ad infilare all’incrocio dei pali. La SPAL non crea praticamente nulla e, nel finale, Paquetà spreca ben due volte il raddoppio.

Il tabellino

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma, Duarte, Musacchio (’46 Calabria), Romagnoli, Theo Hernandez; Paquetà (’87 Bonavenutra), Bennacer, Kessié; Castillejo (’57 Suso), Piatek, Çalhanoğlu. All. Stefano Pioli

SPAL (3-5-2): Berisha, Tomovic, Vicari, Cionek; Strefezza (’82 Paloschi), Murgia, Missiroli (’71 Valoti), Kurtic, Reca (’82 Sala); Floccari, Petagna. All. Leonardo Semplici.

Arbitro: Marco Piccini

Marcatori: ’63 Suso.

Note: ammoniti Floccari, Vicari, Cionek, Kurtic (S), Duarte, G. Donnarumma, Çalhanoğlu e Bennacer (M).

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

×