Le pagelle di Milan-SPAL 1-0: magia di Suso, male Kessié e Castillejo

by Andrea Fabris | 1 Novembre 2019

Ecco le pagelle di Milan-SPAL:

Gianluigi Donnarumma: 6 Questa sera non è molto impegnato. La SPAL si fa vedere poche volte dalle sue parti, e lui si fa trovare pronto sia nelle uscite che nei pochi tiri che arrivano. INTERVALLO

Leo Duarte: 6 Senza infamia e senza lode la prestazione del brasiliano, che si adatta sia a fare il terzo di destra nella difesa a tre che il terzino nella difesa a quattro. In questo secondo caso, è evidente che si trovi più a suo agio, ma non sbaglia nulla. POLVALENTE

Mateo Musacchio: 6 L’avversario odierno, Petagna, è molto tosto a livello fisico, ma lui non si fa intimidire. Spesso – anche troppo – gestisce la fase d’impostazione. Esce dal campo al ’46 per un problema all’adduttore. GUERRIERO (’46 Davide Calabria: 6 Dopo i disastri delle ultime uscite, gioca la sua onesta partita. Bene sia in fase difensiva che in fase offensiva. Da lui nasce l’azione che porta alla punizione di Suso. RISCATTO)

Alessio Romagnoli: 6 Anche per lui serata tranquilla. Floccari non è un avversario così ostico, e lui riesce a contenerlo alla grande. Oggi ha giocato da leader, caricando la squadra sia nel pre gara che durante la stessa. CAPITANO

Theo Hernandez: 6,5 La nota più positiva di questo inizio di stagione. Quando parte, fa paura. Segna, ma la rete viene annullata per fuorigioco. Ad oggi, non si può fare a meno di lui. IMPRESCINDIBILE.

Lucas Paquetà: 5,5 Sfiora in due occasioni il raddoppio, ma fallisce. Prima, centra Berisha, poi, spara alto. Questa sera è stato molto confusionario in fase di manovra, alternando luci e ombre. CONFUSO (’87 Giacomo Bonaventura: sv)

Ismael Bennacer: 6 Tenta delle uscite palla al piede piuttosto rischiose e perde qualche pallone. Quando ce la fa, però, è un piacere vederlo. Rischia spesso il giallo. IL SIGNORE DEL RIF

Franck Kessié: 5 Altra brutta gara per l’ivoriano, che fatica parecchio in mezzo al campo. Commette diversi errori, perdendo palle che potrebbero essere davvero pericolose. CHE SUCCEDE?

Samu Castillejo: 5 Fa tutto quello che non dovrebbe. Ad inizio gara, spreca un’occasione clamorosa siglare l’1-0. Poi, piano piano, sparisce, eclissandosi col passe dei minuti. ANONIMO (’57 Suso: 6,5 Quando entra in campo è fischiato da tutto lo stadio. Una sua magia decide la gara: la punizione che calcia è magistrale. Forse, facendolo subentrare a gara in corso diventa più pericoloso. ABRACADABRA)

Krzysztof Piatek: 5,5 Gioca da solo: non gli arrivano palloni e lui non fra granché per venirli a prendere. Nel primo tempo, ci prova dalla distanza, nella ripresa, invece, si guadagna la punizione da cui arriva il gol. POLVERI BAGNATE

Hakan Çalhanoğlu: 6 Meno brillante rispetto alle ultime due uscite, ma lotta sempre su ogni pallone. E’ un altro giocatore in questo periodo. Ha pochi spazi, ma fa la sua onesta gara. MAMMA LI TURCHI

All. Stefano Pioli: 6 Grazie all’ingresso di Suso, porta a casa la gara, approfittando delle sue caratteristiche appena le squadre si allungano. C’è ancora molto lavoro da fare: bisogna migliorare entrambe le fasi e trovare una soluzione per far rendere al meglio Piatek. Lasciamolo lavorare. FIDUCIA

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

×