Milan-Sampdoria 3-2: le dichiarazioni dei protagonisti. Gattuso: “Ci sono alte aspettative su di noi.”

by Andrea Fabris | 28 ottobre 2018

Una vittoria attesa e che torna a far respirare buona aria ai ragazzi di Gennaro Gattuso. Proprio il tecnico rossonero si è presentato ai microfoni di SKY Sport a fine gara:

Il litigio col quarto uomo? Chiedo scusa, non è un bel vedere. Ho sbagliato io, non avevo capito che avesse dato l’arbitro trenta secondi in più. La tensione è normale quando perdi contro l’Inter e in Europa League. Fa parte del lavoro. Ringrazio la società e la squadra. Oggi ho chiesto di vedere 23 cani rabbiosi e abbiamo abbinato anche la qualità. Abbiamo affrontato una grande squadra, abbiamo segnato tre gol. È stata una bellissima partita. Dobbiamo lavorare, dobbiamo continuare a migliorare, a lavorare, a stare bene insieme, la società non ci fa mancare nulla. Dobbiamo provarci fino alla fine. In questo momento non posso dire niente ai ragazzi. Mi è stato chiesto se fossi deluso, questi ragazzi invece riescono a dare tutto, a volte vengono prestazioni non positive ma una squadra non di mentalità non ribalta il risultato contro la Sampdoria. Siamo stati bravi, mi è piaciuta tantissimo la squadra per mentalità e gioco. Sono soddisfatto dal risultato. Modulo? Bisogna analizzare bene, abbiamo giocato 442 ma Suso e Laxalt spesso si comportavano da mezzali. Abbiamo fatto bene, abbiamo modificato, abbiamo messo la miglior squadra in campo. Ieri è stata una giornataccia, abbiamo perso Bonaventura. Abbiamo provato a fare qualcosa di nuovo con un modulo diverso ma Suso e Laxalt non facevano le ali pure. In fasi di non possesso palla erano mezzali. Una nuova era? Non lo so, devo pensare a tirare fuori il meglio, al fatto che in questo momento tanti addetti ai lavori e la nostra società si aspettano tanto su di noi e su di me. Devo dare il massimo e una mentalità tranquilla alla squadra. In questo mi deve dare una mano la società come sta facendo. Dopo vedremo. Le persone che devo ringraziare sono i miei giocatori, hanno fatto una prestazione di carattere e qualità. Ora dobbiamo recuperare energie e proseguire su questa strada. Infortunati? Caldara lo perderemo per un paio di mesi, ha avuto un problema al gemello mediale, è una stagione maledetta, ci dispiace per lui. Bonaventura sta stringendo i denti, ha un’infiammazione al ginocchio e ieri non è riuscito ad allenarsi. Ora valutiamo Hakan, ci ha dato grande disponibilità. È un momento così, dobbiamo mettere i giocatori che stanno meglio. Recuperiamo per giovedì e guardiamo avanti. È stata una prestazione importante. Patrick era difficile da tenere fuori, segna con continuità, in questo momento possiamo migliorare. A tratti abbiamo sbagliato qualcosa ma abbiamo fatto anche cose giuste. Parliamo della squadra non dei singoli. Abbiamo abbinato grinta e qualità di gioco, la grinta non basta contro questa Sampdoria.”

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

×