Il Milan non sa più vincere: a San Siro contro l’Udinese è 1-1. Le pagelle

by Gabriele Amerio | 2 Aprile 2019

Terza partita senza vittorie per il Milan di Gattuso, che sembra aver risentito parecchio della sconfitta nel derby. Oltre al danno, anche la beffa: gli infortuni di Donnarumma e Paquetà.

La lotta alla Champions si complica inevitabilmente, anche se nulla è perduto. A Gattuso, però, l’arduo compito di raccogliere le ossa rotte di una squadra che vede svanire le poche certezze costruite in queste prima 30 giornate: la partita contro la Juve di sabato potrebbe essere un decisivo crocevia.

Donnarumma, sv: si infortuna al 12′, senza aver mai fatto una parato. Dal 12′ Reina, 6: non viene mai sollecitato se non su un cross tagliato di de Paul, dove risponde presente. Incolpevole sul gol.

Abate, 5,5: davanti non si vede mai, dietro non sembra essere particolarmente preciso. Lascia il posto a Calabria perché Gattuso vuole più spinta dal 68′ Calabria, 6: butta un’infinità di cross in area, che però non sortiscono alcun effetto. Fumoso, non riesce a concretizzare la spinta.

Musacchio, 6: ennesima buona prova per Muso, che non soffre mai Lasagna e Pussetto. Okaka prova ad impensierirlo, ma il centrale argentino risponde presente.

Romagnoli, 6: qualche intervento puntuale, non sembra aver una serata particolarmente impegnata.

Laxalt, 5: da lui ci si aspetta decisamente di più. Dov’è finito il giocatore che a Genoa aveva incantato le big e non solo? In colpevole ritardo sul gol di Lasagna, sarebbe interessante capire dove fosse.

Bakayoko, 6,5: sicuramente l’uomo più lucido della squadra di Gattuso. Solita partita da gigante centrocampo, anche se non riesce a fare la differenza.

Biglia, 5: partita pessima dell’argentino, che perde un sacco di palloni e rallenta sensibilmente la manovra. Fa la prima verticalizzazione all’80. Così non va.

Calhanoglu, 6: prova sempre a smarcarsi, con poco successo. Sufficienza guadagnata solo per il miracolo sportivo che compie al 90′ su de Paul lanciato a rete.

Paquetà, 6,5: grinta, classe ed eleganza a disposizione di Gattuso. Prova a impensierire Musso dalla distanza, ma ci va solo vicino. I difensori dell’Udinese non lo prendono mai con le buone: l’unica volta che lo prendono gli fanno male. Speriamo non sia nulla di grave. dal 41′ Castillejo, 5,5: tanto movimento ma altrettanta confusione. Stoppa bene in area ma calcia addosso a Musso il possibile 2-1.

Piatek, 6: sufficienza solo perché è riuscito a buttarla dentro. Viene servito poco e in maniera imprecisa: quando hai davanti un bomber di razza come lui non puoi permetterti simili leggerezze.

Cutrone, 6: prova positiva di Patrick, che sbaglia qualche tocco ma ha il merito di mettere lo zampino nel gol dell’1-0. Musso gli nega anche la gioia del gol, gol che manca da tempo. E per la corsa alla Champions c’è bisogno di tutti.

 

a cura di Gabriele Amerio

×