Milan-Torino 0-0, le dichiarazioni dei protagonisti. Gattuso: “Higuain ha stretto i denti.” Leonardo: “Ibra non verrà.”

by Andrea Fabris | 10 Dicembre 2018

Al termine della gara pareggiata 0-0 contro il Torino, alcuni protagonisti si sono concessi ai microfono di SKY Sport.

Gennaro Gattuso

“Eravamo consapevoli di giocare contro una squadra che quest’anno non aveva perso in trasferta, abbiamo creato, sofferto all’inizio. Abbiamo fatto la partita che dovevamo fare, non l’abbiamo buttata dentro, ma la squadra mi è piaciuta, ha mostrato dei valori. Di mercato non parlo, c’è Leonardo, Maldini, Gazidis. Penso ad allenare i giocatori, la squadra è viva, abbiamo tantissimi infortunati. Loro si occupano del mercato, io mi occupo ad allenare, questa squadra sta facendo delle buone cose. Higuain? Non doveva nemmeno giocare, ha ancora fastidio alla schiena, è un giocatore importante per noi, a tratti ha fatto cose interessanti. Sta stringendo i denti. Non riesce ad allenarsi con continuità, questo lo sta penalizzando. E’ inutile dire che mi mancano i giocatori. Abbiamo dei problemi con la UEFA, non è qualcosa che mi riguarda. Devo pensare a vincere più partite possibile, non posso parlare di cose di cui non posso fare nulla. Con un attaccante ed un centrocampista in più si potrebbe fare qualcosa, ma non mi piace parlare di questa cosa. Bakayoko? E’ migliorato tantissimo a livello tattico, prima faceva fatica a scivolare, oggi scivola bene. All’inizio scopriva sempre palla, perdeva spesso palla da pressato. Per la stazza che ha, ha una tecnica importante. Fa parlare il suo stile, per come si veste. E’ taciturno, ma stiamo cercando di fargli tirare fuori qualche parola e qualche battuta. E’ uno che sa stare nel gruppo ma non parla tanto. Ci vuole personalità per vestire come veste lui, si veste tipo NBA. Mercato? Non mi sembra corretto parlare dei giocatori che devono arrivare, è una mancanza di rispetto verso gli altri ragazzi. Non mi sembra il caso parlare di mercato dopo una prestazione del genere. Voglio essere coerente. Voglio parlare dei miei giocatori, delle prestazione, abbiamo fatto una partita gagliarda, contro una squadra allenata da un grande allenatore. Qualche mese fa avremmo perso questa partita.”

Leonardo

“E’ un momento in cui abbiamo tanti infortuni in difesa ma Abate è stato una sorpresa, sta facendo benissimo da difensore centrale. E’ stata una partita difficile, combattuta, abbiamo avuto le nostre occasione. E’ stata una prestazione media che ci sta nel momento che stiamo vivendo. Mercato? Stiamo parlando di una squadra che al momento è al quarto posto. Non ci dimentichiamo delle difficoltà da cui siamo partiti. Se avessimo tutti i giocatori della rosa potremmo competere per il quarto posto. Purtroppo il FPF è diventato un puzzle, è anche difficile da capire, dobbiamo aspettare e capire cosa fare. La proprietà ha voglia di fare ma ci sono dei paletti da rispettare. Con un centrocampista in più ed un innesto in attacco questa squadra può migliorare. Ibrahimovic? Ibra ci ha sempre detto della sua posizione, ci ha dato la sua parola e lui è di parola. Se i Galaxy avessero soddisfatto le sue condizioni sarebbe rimasto, lo hanno fatto e rimarrà. Sarebbe stata una storia bellissima, avrebbe dato un peso importante ma non sarà possibile. Può arrivare una sanzione economica poi vedremo cosa arriverà. Abbiamo un bilancio molto negativo. Sicuramente faremo qualcosa, ma piano piano. Paquetà? Sarà un rinforzo, è uno dei centrocampisti di cui ho fatto riferimento prima, è giovane ma ci darà sicuramente una mano. Se recuperiamo tutti i giocatori ci danno alternative. Come opzione di sistema ce ne abbiamo. Con un attaccante avremo più possibilità ed un centrocampista visto anche l’infortunio di Biglia. Fabregas? Abbiamo valutato, visto le possibilità, ma senza affondo. Stiamo valutando le condizioni. Gattuso? E’ normale che non parli di mercato pubblicamente. Noi siamo liberi, stiamo con Rino non perché lo abbiamo trovato qua, lo conosco da 20 anni. Se un giorno vincessimo con Rino in panchina sarà formidabile, il rapporto è onesto. La nostra gestione è chiara.”

Gianluigi Donnarumma

“Ho passato un momento non facile, devo ringraziare anche la mia famiglia e la mia fidanzata che mi hanno aiutato a superare quel brutto periodo. Mercato? Penso solo a giocare e a far bene con questa maglia, non voglio parlare di mercato perché non ce n’è bisogno. La parata su Iago Falque come quella su Milik? Su Milik sono riuscito ad anticipare, qui sono rimasto lì, aspettando il colpo di testa e reagire in quel momento. Devi rimanere sempre concentrato, rischi di non far bene quando arriva l’opportunità.”

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

×