Milan-Sassuolo…e la pazza rimonta dei ragazzi di Montella

by Daniele Esposito | 28 Febbraio 2019

Altri tre colpi nelle altrettante ultime tre partite di campionato dei Rossoneri, per consolidare il terzo posto. Poi un pareggio con reti bianche a Roma nella semifinale di Coppa. Io vedo il bicchiere mezzo pieno, perché il Milan è finalmente tornato ad essere una squadra, organizzata e compatta, capace di soffrire, con dei giocatori che hanno voglia di correre per i propri compagni e soprattutto per il loro Mister. Due goal subiti negli ultimi due mesi, che dire: complimenti a tutti, complimenti a Gattuso. Adesso sì che viene voglia di veder giocare i ragazzi: e allora proiettiamoci al match di sabato, che vede il Milan ospitare in casa il Sassuolo di De Zerbi. Partite mai banali, finite spesso con risultati roccamboleschi, con tanti goal, e con panchine saltate (chiedere ad Allegri). Ma sabato a noi interessano solo i tre punti, come quelli conquistati della pazza rimonta che ha visto come protagonista il primo, splendido goal di Manuel Locatelli in Serie A.

L’incredibile rimonta firmata dal primo goal del Loca in Serie A

Siamo nell’ottobre 2016 e i ragazzi di Montella si trovano ai vertici della classifica, come non si vedeva da anni. A San Siro è ospite il Sassuolo di Di Francesco, una squadra giovane, italiana e che si gioca l’accesso ai 16esimi di Europa League. La partita parte fortissimo, dopo 8 minuti Jack Bonaventura si rende protagonista di una grande percussione, scarica un destro che deviato finisce alle spalle di Consigli. Tutto facile, partita in discesa direte voi. Se, proprio. Dopo due minuti uno sciagurato passaggio di Abate manda in porta Politano, che ringrazia e pareggia. Ci troviamo all’inizio della ripresa con i neroverdi che aggrediscono subito i padroni di casa. E infatti un bellissimo cross di Pellegrini pesca solissimo in area l’ex Acerbi che non si fa pregare e porta in vantaggio i suoi. Basta? Macchè: ancora Pellegrini, autentico mattatore, sbeffeggia il buon Gustavito Gomez e di sinistro segna il 3-1. A San Siro va in scena la musica dei Goblin, e allora Montella decide di cambiare: fuori Montolivo (fischiatissimo) e dentro il 18enne Locatelli. La palla va a Niang, che con il suo strapotere fisico entra in area e viene atterrato: rigore. Va Bacca, goal! Boccata d’ossigeno per i tifosi rossoneri. Dopo due minuti corner per il Milan. La difesa ospite respinge al limite dell’area dove si presenta il Loca che di sinistro e di controbalzo spedisce il boccio sotto il 7. Primo goal in Serie A e tante lacrime: ma la rimonta è quasi completata. Quasi, perchè sugli sviluppo di un altro corner, Niang mette dentro un campanile, e allora Paletta prende l’ascensore e sale di 2 metri per inzuccare il pallone e firmare il 4-3 finale. Magnifica rimonta, San Siro esplode. E il Milan sale in classifica!

C’è ancora tanta strada da fare: non molliamo proprio ora!

Sabato ci aspetta un’altra partita fondamentale in chiave Champions; vincerebbe darebbe continuità di risultati e incrementerebbe il morale positivo dei ragazzi. Uniti e concentrati. Siamo solo all’inizio, avanti diavoli!

×