Milan, reazioni e scadenze cinesi: qualcosa si muove

by edo86 | 26 maggio 2018

La notizia di Bloomberg di una nuova immissione di denaro da parte di Elliot a Mr. Li ha scatenato le reazione dei media cinesi, raccolte dal nostro corrispondente in Cina.

La soluzione è semplice: Elliot vuole spingere fuori dal Milan il proprietario cinese, per poi prendere le redini del club rossonero (che ci sia già un altro acquirente pronto?).

Manterrebbe comunque gli accordi stipulati in Cina con la presenza di un manager per il Far East. Tutto questo subito (giugno) o al massimo ad ottobre. 

E Mr Li? Se non trova i 40 milioni che ha chiesto Fassone in presenza del cda, ieri, è automaticamente fuori. Ovviamente con un nuovo aumento di capitale rimarrebbe saldo al suo posto per non perdere l’investimento fatto. La soluzione più semplice è concordare con il fondo americano una exit strategy “indolore”.

Rifinanziamento? Difficile, se non impossibile. I media cinesi sono categorici: “Se avessero voluto, lo avrebbero già fatto”. Intanto proprio nella giornata di oggi si terrà un incontro chiave in cui presenzierà Marco Fassone, accompagnato da Marco Patuano e Paolo Scaroni (quest’ultimo molto agitato dalla vicenda) presso lo studio del presidente del collegio sindacale. 

Grosse novità in arrivò? Vi terremo aggiornati.

×