Milan: quante uscite per un “super” tesoretto

by Valerio Pennati | 4 luglio 2018

In attesa del ricorso al Tas e di nuove notizie dal fronte societario; il Milan sta lavorando a marce forzate sul fronte uscite per racimolare un tesoretto importante da investire poi sul mercato in entrata.

I giocatori in uscita

Il primo affare andato in porto sul fronte uscite è il trasferimento di Gustavo Gomez al Boca Juniors. Il club argentino, dopo che la trattativa era saltata lo scorso gennaio, è tornato alla carica per il difensore rossonero e ha trovato l’intesa definitiva sulla base di 6,5 milioni di euro e il 20% sulla futura rivendita. Sulla lista dei partenti anche José Mauri, valutato circa 1,5 milioni, e Bertolacci che potrebbe tornare definitivamente al Genoa per una cifra vicina agli 8 milioni di euro. Aria di addio anche per il portiere brasiliano Gabriel, che è seguito da diversi club di serie A e può partire con la formula del prestito oneroso a 500mila euro, con il riscatto fissato a 2,5 milioni.

Da definire anche le situazioni legate a Locatelli, Bacca e Kalinic. Il centrocampista italiano è richiesto da diverse squadre in Serie A, ma – in caso di addio – vorrebbe partire solo a titolo definitivo o con diritto di recompra. Il Milan così sarebbe disposto a lasciar partire il talentino lecchese sulla base di 12 milioni di euro e 3,5 di bonus; con il club rossonero che si tutelerebbe però con il diritto di recompra. Verso la Spagna invece i due attaccanti del Milan, ormai fuori dai progetti del club. Su Bacca c’è l’interesse del Siviglia, sua ex squadra, che potrebbe sborsare ben 12 milioni di euro; mentre per Kalinic è forte l’interesse dell’Atletico Madrid. Il Milan sarebbe disposto a lasciarlo partire sulla base di un prestito oneroso a 1 milione di euro, con il riscatto fissato a 20 milioni. Più sullo sfondo lo Spartak Mosca visto che la destinazione non sembra gradita al calciatore.

Sempre sul fronte uscite troviamo anche Antonelli che ormai è ai saluti con il club rossonero; mentre potrebbero partire anche Abate e Antonio Donnarumma.

Big in vendita?

Non solo esuberi perché il Milan starebbe pensando alla vendita di almeno un giocatore tra Suso, Gigio Donnarumma e Bonaventura; ma solo alla condizioni dettate dalla società. 

Il nome principale in quest’ottica è quello di Suso che ha una clausola da 38 milioni valevole solo per l’estero. Se dovesse arrivare una squadra estera disposta a pagare la clausola o un club italiano con un’offerta da almeno 40 milioni di euro; il Milan sarebbe pronto a lasciar partire lo spagnolo e investire poi il ricavato per un gran colpo in entrata. Allo stesso modo i rossoneri sono pronti ad ascoltare anche le offerte per Gigio Donnarumma e Jack Bonaventura: il Milan chiede almeno 60 milioni per il portiere e 30 milioni per il centrocampista ex Atalanta.

Difficilmente saluteranno tutti e tre, ma i rossoneri starebbero pensando ad almeno una di questa cessioni eccellenti per realizzare un’ottima plusvalenza e investire poi il ricavato per il mercato in entrata e rinforzare così ulteriormente la rosa.

×