Milan-Napoli…che esordio pazzesco per il Papero!

by Daniele Esposito | 24 Gennaio 2019

Ripresi dalle scorie della Super Coppa, ma soprattutto rinsaviti dalla bella vittoria del Marassi, torniamo a parlare di Milan. Un Milan non eccessivamente bello, ma quarto in classifica. Con ancora tanti indisponibili, ma che ritrova la certezza di Gigio Donnarumma, si esalta a centrocampo con Bakayoko, e che scopre un altro giovane talento, quello del Signor Paquetà, che tra dribbling, tocco di palla e personalità, sta facendo davvero ben sperare i tifosi rossoneri. Sabato sera sarà di nuovo campionato: i Rossoneri ospitano a San Siro il Napoli del grande Carletto Ancelotti. Partita ostica, certo, considerando che nelle ultime uscite il Napoli è sempre riuscito a portare a casa i tre punti. Il Milan-Napoli di cui vi stiamo per parlare però risale ad una decina di anni fa, e verrà ricordato sicuramente per quello che è stato l’esordio ufficiale in campionato di un altro giovane talento brasiliano: Alexandre Pato.

Il primo Ka-Pa-Ro non poteva essere più esaltante di così

Siamo nel gennaio 2008, e il Milan schiera per la prima volta da titolari il Ka-Pa-Ro (Kaka, Pato e Ronaldo). L’inizio del match promette subito bene, con un Milan incontenibile che prende a pallate il povero Iezzo. Pirlo, dal limite dell’area pesca Ronaldo che calcia, il pallone prende una strana traiettoria prima di essere salvato sulla linea. Per l’arbitro è goal: vantaggio Milan, Ronaldo! Ma il Milan continua ad attaccare soprattutto con Pato, davvero incontenibile per la difesa napoletana. All’improvviso però un lampo azzurro: Boiacino lancia Lavezzi che serve in mezzo all’area per il solissimo Pampa Sosa che da solo non sbaglia e firma il pareggio Napoli. No problem. Il Milan brasiliano è un trattore: Ronaldo per Pato da solo davanti a Iezzo, miracolo del portiere; ancora Pato, altro miracolo! Sulla ribattuta si butta Seedorf che sfonda la rete. 2-1! Il Milan continua a tirare in porta come se non ci fosse un domani. Ma di nuovo contropiede fulminante del Napoli, Lavezzi steso in area: rigore! Va Domizzi…rete! 2-2! Ripeto: no problem. Il secondo tempo inizia in modo divertente come tutta la precedente frazione di gioco: Seedorf scodella in mezzo per Ronaldo che in tuffo insacca Iezzo per l’ennesimo vantaggio Milan. Poi Kakà, fresco di pallone d’oro, raccoglie il pallone al limite dell’area, si gira e fulmina il portiere napoletano per il 4-2. La partita continua con tanti, troppi spunti di classe di Pato… e infatti, a dieci dal termine, Favalli lancia il Papero in campo aperto che con lo stop salta il suo diretto marcatore e a tu per tu con Iezzo lo fulmina, siglando il 5-2 finale e bagnando il suo esordio nel Milan con il goal, e alcune lacrime durante l’esultanza. Che giocatore pazzesco che aveva appena scoperto il Milan!

Diamo tutto quello che abbiamo verso i nostri obiettivi

Chi sa quando torneremo ad innamorarci così follemente di un giocatore, specialmente al primo appuntamento. Certo è che quella sera rimanemmo tutti estasiati dal talento di quel giovane brasiliano. Certo è che sabato sera ci toccherà un’altra serata di grande sofferenza, dove per portare a casa i tre punti dovremmo gettare il cuore oltre l’ostacolo. Questo vi chiediamo: date tutto quello che avete, che i risultati arrivano da soli. Avanti Milan, verso un unico obiettivo!

×