Milan, il punto sul mercato

by Valerio Pennati | 22 maggio 2018

Il sipario è ufficialmente sceso sulla stagione del Milan, dopo la vittoria per 5-1 contro la Fiorentina che ha consegnato il sesto posto ai rossoneri. Terminato il campionato è arrivato quindi il momento di fare il punto sul mercato del Milan in entrata e in uscita in vista della prossima stagione.

Capitolo Donnarumma

Con il numero 99 e l’arrivo di Reina la porta rossonera sarà ben difesa la prossima stagione. Le pretendenti per Donnarumma però non mancano e sono pronte a farsi sotto per strappare il portiere al Milan: la società ha già fatto sapere che prenderà in considerazione sole le offerte dai 60 milioni in sù e che queste dovranno pervenire entro il 30 giugno. Dopo quella data, infatti, il Milan non considererà più nessuna offerta e riterrà quindi incedibile il suo numero 99.

La difesa è completa

Il reparto che ha funzionato meglio dall’arrivo di Gattuso e che non necessità di particolari ritocchi. Le corsie difensive sono complete: quella di sinistra con Rodriguez e l’arrivo di Strinic; mentre quella di destra con Calabria e il rientrante Conti. Proprio l’ex terzino dell’Atalanta è da considerarsi come un nuovo acquisto visto che, alla sua prima stagione in rossonero, ha racimolato solo 5 presenze (3 nelle qualificazioni dell’Europa League e 2 in Serie A) a causa del lungo infortunio. Al centro, invece, confermata la coppia Bonucci – Romagnoli e come alternative resteranno Musacchio e Zapata.

Centrocampo: caccia ai rinforzi

In mediana si cercano importanti rinforzi da affiancare a Kessié, Biglia e Bonaventura. Gli scout rossoneri stanno seguendo diverse profili e il Milan sarebbe pronto ad acquistare un paio di centrocampisti, di cui uno di assoluto valore. 

In questi giorni è stato accostato al Milan il nome di Fellaini: il belga è in contatto con i rossoneri, ma il giocatore non ha chiesto 10 milioni di euro l’anno bensì 6 milioni. Per ora la società è ferma alla prima offerta di 4 milioni e potrebbe anche salire fino a 4,5 milioni: le parti quindi stanno trattando. Il Milan, infatti, è intenzionato a fare un colpo a parametro zero, investendo un possibile contratto da massimo 4/4,5 milioni ma non si spingerà fino ai 6 milioni richiesti da Fellaini o anche in passato da Wilshere. Altri profili che piacciono ai rossoneri sono quelli di Vidal e di Khedira: per entrambi la società sta monitorando la loro situazione con i rispettivi club. In particolare il contratto del centrocampista tedesco con la Juventus scadrà nel 2019 e il Milan, in caso i bianconeri decidessero di cederlo, sarebbe alla finestra per valutare la possibilità di vestire Khedira di rossonero.

Esterni: su Suso la “spada di Damocle” della clausola

Çalhano?lu – autore di un’ottima seconda parte di stagione con Gattuso – sarà sicuramente riconfermato; mentre su Suso resta la “spada di Damocle” della clausola da 38 milioni, valevole anche per l’Italia. Nel caso una società trovi l’accordo con lo spagnolo e decida di pagare la clausola, il Milan non si potrà opporre e dovrà dire addio al suo numero 8. Lo stesso giocatore però potrebbe decidere, insieme alla società, di ascoltare solo le offerte che perverranno al suo agente entro il 30 giugno, un po’ come nel caso Donnarumma: in questo modo il Milan avrebbe il tempo di cercare un sostituto all’altezza in caso di addio. La società in questi giorni quindi parlerà con il giocatore, anche se con la clausola il rischio di perdere Suso resta sempre molto alto.

Sia in caso di addio che di permanenza di Suso; il reparto esterni probabilmente sarà rinforzato con un paio di innesti: il sogno di chiama Memphis Depay che il Lione valuta almeno 50 milioni, ma i rossoneri seguono anche i giovani Cristian Pavón del Boca Juniors e Allan Saint-Maximin del Nizza. Il Milan è anche molto attivo sul fronte Callejon: la società sta facendo passi in avanti in questi giorni e sta valutando il possibile pagamento della clausola per strappare l’esterno spagnolo al Napoli.

Attacco: si cerca il “bomber perfetto”

Il capitolo a cui i tifosi sono più interessati, dopo una stagione negativa da parte di Kalinic e André Silva. Al momento però il Milan sta valutando con calma tutte le possibilità perché vuole centrare l’acquisto del “bomber perfetto” da regalare a Gattuso. In quest’ottica i dirigenti rossoneri hanno già allacciato i contatti con gli agenti di Immobile, Belotti e Morata: attualmente però c’è stato solo un pour-parler tra le parti per capire le reali possibilità di un trasferimento a Milano. Seguita attentamente la pista Morata che starebbe pensando di lasciare il Chelsea per rilanciarsi e anche quella Immobile visto che Mirabelli ha già avuto dei contatti con l’agente Alessandro Moggi lo scorso febbraio. Al momento però non c’è ancora nulla di definitivo, proprio perché il Milan si prenderà tutto il tempo possibile per non sbagliare l’acquisto del suo attaccante per la prossima stagione.

×