Milan, idee chiare su Badelj. Fellaini intanto…

by Valerio Pennati | 2 giugno 2018

Nonostante la “spada di Damocle” della UEFA e la decisione di restare immobili sul mercato fino al prossimo 15 giugno; il Milan sta continuando a lavorare sotto traccia per rinforzare la rosa in vista della prossima stagione.

Uno dei reparti che sarà maggiormente rivoluzionato è il centrocampo, dove in uscita ci sarebbero Montolivo e Locatelli. Il primo sta lavorando alla rescissione del contratto con i rossoneri; mentre per il secondo il Milan starebbe pensando di lasciarlo partire in prestito per permettergli di giocare e crescere. In quest’ottica è prontamente arrivata la chiamata del Cagliari, tanto che i due club si sono già seduti alla scrivania per trattare il prestito di Locatelli.

Per due giocatori in uscita, il Milan sta lavorando anche su due fronti in entrata: il primo riguarda il croato Badelj che ha deciso di non rinnovare con la Fiorentina e che andrebbe a riempire la casella attualmente occupata da Montolivo. Per lui è pronto un contratto triennale da 3 milioni di euro, ma l’ingaggio del croato da parte dei rossoneri resterà in stand by fino al prossimo 15 giugno visto la volontà del Milan di rimanere immobile sul mercato fino a quella data. Intanto però Badelj ha rispedito al mittente diverse offerte da parte di club che giocano la Champions League e sta aspettando i rossoneri, con cui ha già trovato da tempo l’accordo economico.

L’altro fronte su cui sta lavorando il Milan è quello che porta a Marouane Fellaini: la proposta dei rossoneri è di 4,5 milioni l’anno, mentre la richiesta del belga è ancora ferma a 6 milioni. L’entourage del calciatore e lo stesso Fellaini si sono così presi del tempo per riflettere e ascoltare anche altre possibili offerte. La trattativa però resta ancora in piedi.

×