Le pagelle di Spal-Milan 2-3: i tre punti più amari della stagione

by Gabriele Amerio | 26 Maggio 2019

Non basta al Milan la vittoria sofferta per 2-3 sul campo di una rocciosissima Spal. Per i ragazzi di Gattuso arriva la beffa nel finale con la vittoria dell’Inter e le parecchie occasioni sciupate dall’Empoli.

Passiamo ora alle pagelle:

Donnarumma, 6: è vero che esce al 18′, ma dai suoi piedi nasce l’azione che porta al gol dello 0-1. Reina, 6: incolpevole sui gol, partita senza infamia e senza lodi.

Abate, 6,5: alla sua ultima in maglia rossonera riesce a regalare una buona prestazione ai suoi tifosi. Spinge con costanza ed è anche abbastanza puntuale in copertura.

Musacchio, 7: partita monumentale del Mus, che spesso e volentieri toglie le castagne dal fuoco e mette la testa nel posto giusto al momento giusto.

Romagnoli, 6,5: anche per il capitano una buonissima ultima partita stagionale, che dà la giusta chiusura a un campionato con alti e pochi bassi.

Rodriguez, 6,5: il Rodriguez dei tempi di Wolfsburg. Crossa, arriva puntuale sul fondo e riesce ad inventare delle buone trame. Che si sia svegliato troppo tardi?

Kessié, 7,5: il più criticato della stagione del Milan, forse perché se giocasse così tutte le volte i rossoneri sarebbero decisamente più ostici. Sempre puntuale negli inserimenti, si fa trovare pronto anche in fase di interdizione. Può sempre migliorare in marcatura e gestione dei contropiede.

Bakayoko, 7: dominante. Una diga in mezzo al campo, gioca con una facilità estrema e argina le iniziative senza andare in affanno.

Calhanoglu, 7: non è un esterno sinistro, al centro gioca molto meglio e lo ha dimostrato. Gol da fuoriclasse vero, ci va vicino in un’altra occasione. Peccato averlo messo nella posizione giusta dopo 35 giornate.

Suso, 6,5: gioca bene, si propone e crea gioco, anche se pennella meno palle incrociate da destra. Mezzo punto in meno però per la marcatura leggera in occasione del gol di Fares.

Piatek, 6: tanto gioco sporco, pochi palloni puliti. La dura vita del centravanti solitario, che non sempre riesce a brillare. Prezioso nel procurarsi il rigore.

Borini, 6,5: buona partita dell’ex Sunderland che spinge con costanza ma ancor di più aiuta Rodriguez nel contenere Lazzari. Buon finale di campionato per lui.

Cutrone 6 Conti 6

a cura di Gabriele Amerio

TAG: Spal Milan
×