Le pagelle di Milan-Verona: Calha e Rebic su tutti; male Theo e Calabria

by Andrea Fabris | 2 Febbraio 2020

Ecco le nostre pagelle di Milan-Verona:

Gianluigi Donnarumma: 6 Non può nulla sulla deviazione ravvicinata di Faraoni. Nella ripresa, non avrebbe potuto fare niente nemmeno sui due pali colpiti dagli ospiti. Fa il suo, ma non è costretto a fare grandi parate. INOPEROSO

Theo Hernandez: 5,5 Nelle ultime partite è un po’ sottotono. Oggi fatica un po’ a spingere. In occasione del gol si fa anticipare nettamente da Faraoni, seguendolo in marcatura ma non affondando il colpo. DISATTENTO

Alessio Romagnoli: 7 Regge bene l’assalto degli attaccanti del Verona, facendosi sempre trovare pronto in fase di disimpegno. Si merita il 7 solo per lo spettacolare in rovesciata su Pessina nel secondo tempo. PLASTICO

Mateo Musacchio: 6 Come Romagnoli regge piuttosto bene gli attacchi del Verona, vincendo tutti i duelli a livello fisico. ARMADIO

Davide Calabria: 5 Nel primo tempo non convince e spesso commette errori pericolosi. In occasione del gol, si fa saltare come un birillo da Zaccagni. Meglio nella ripresa, finché dura… IN CONFUSIONE (’77 Alexis Saelemaekers: sv)

Giacomo Bonaventura: 5,5 Con il Torino era stato il peggiore in campo. Oggi, per quanto resta in campo, gioca sia da mezzala che da trequartista, ma non riesce ad incidere. Perde spesso palloni pericolosi. Tuttavia, è lui a guadagnarsi il fallo da cui scaturisce il gol. DISPERSO (’64 Lucas Paquetà: 6+ Entra decisamente meglio rispetto alle ultime uscite. Da freschezza alla manovra, creando molti spazi nell’assalto finale. Va recuperato, assolutamente. FORZA LUCAS)

Fanck Kessié: 5,5 Soffre tantissimo Amrabat, che gli mette pressione e lo porta a sbagliare diversi appoggi anche molto semplici. Una volta espulso il marocchino, emerge un po’, ma nel finale crolla a livello fisico. PUO’ MIGLIORARE

Hakan Calhanoglu: 7 Decisamente il migliore in campo. Oggi deve giocare in cabina di regia per sopperire l’assenza di Bennacer. Sua la punizione del pareggio. Smista palloni da tutte le parti ed è in buon momento: va sfruttato. CIAK, SI GIRA!

Samu Castillejo: 6,5 Anche lui è in un gran momento: corre e lotta per tutta la fascia, lottando come un leone. Purtroppo, non trova grande collaborazione in Leao. Kumbulla gli nega la gioia del gol in scivolata. GALLO CEDRONE (’90+3 Daniel Maldini: sv LA STORIA CONTINUA)

Rafael Leao: 5,5 Senza Ibrahimovic non riesce ad incidere come nelle ultime gare e a trovare una buona sinergia con Castillejo e Rebic. FUMOSO

Ante Rebic: 6,5 Si sbatte tantissimo sulla fascia sinistra. Ha una buona occasione nel primo tempo ma trova un grande intervento di Silvestri. Nella ripresa ci riprova, ma non sfonda. TAGLIAGOLE

All. Stefano Pioli: 6 Le troppe defezioni lo mettono in seria difficoltà nelle scelte. Per come si stava mettendo la gara, è un punto guadagnato. DEO GRATIAS

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

×