Le pagelle di Milan-Torino 4-2: Calhanoglu ribalta tutto, Castillejo sempre più importante

by Andrea Fabris | 29 Gennaio 2020

Ecco le pagelle di Milan-Torino:

Gianluigi Donnarumma: 6 Sulle reti del Torino non ha colpe. Gestisce bene le poche occasioni in cui viene impegnato. Ottima parata nei supplementari. PRESENTE

Andrea Conti: 5,5 Nel primo tempo soffre Aina ma regge l’impatto egregiamente. Il secondo gol arriva dalla sua fascia, mentre, in occasione del primo, non sale tenendo in gioco Bremer. DISATTENTO

Alessio Romagnoli: 6 Partita di normale amministrazione per il capitano. Risulta titubante in alcune occasioni, ma se la cava discretamente. CAPITANO

Simon Kjaer: 7 C’è sempre. Da l’impressione di essere sicuro in quello che fa e risulta decisivo in almeno 3 occasioni, dove risolve delle pericolosissime mischie in area. Grandissimo il suo intervento in scivolata a salvare la porta nei supplementari. SICUREZZA

Theo Hernandez: 6 Spinge tantissimo nel primo tempo e la sua intesa con Rebic sembra ottima. Poi, cala con il passare dei minuti. SCARICO

Samu Castillejo: 7 Conferma l’ottimo momento. Dà sempre l’impressione di poter creare qualcosa di pericoloso mettendo la palla giusta per un compagno o andando a concludere a rete. SUSO CHI?

Ismael Bennacer: 6,5 Solita partita di sostanza per il regista algerino. Piano piano prende possesso del centrocampo e amministra palloni da tutte le parti. DITTATORE

Rade Krunic: 6 Fa il suo e si limita al compitino. Fallisce una buona occasione da gol nel finale del primo tempo. MOTORINO (’82 Hakan Calhanoglu: 8 Entra e ribalta tutto. Ravviva la manovra e trova il pareggio ormai insperato allo scadere. Nei supplementari, è sempre pericoloso creando occasioni per i compagni e concludendo verso la porta di Sirigu. Trova anche il gol del 3-2. INCONTENIBILE)

Giacomo Bonaventura: 6 E’ bravo a farsi trovare al posto giusto in occasione del gol dell’1-0. Poi si eclissa. COMPARSATA (’76 Rafael Leao: 6+ Porta velocità ed imprevedibilità alla manovra. FLASH)

Ante Rebic: 6,5 Nel primo tempo è sicuramente di gran lunga il migliore in campo. Nella ripresa, cala un po’, ma continua a lottare fino alla fine. LEONE (‘106 Franck Kessié: 6 Fa il suo e fornisce l’assist a Calhanoglu per il 3-2. MEGLIO DI COSI’)

Kzrzystof Piatek: 5 Si sbatte e ci prova per tutto il tempo che rimane in campo. Tuttavia, non è mai dentro la manovra della squadra. IMPALPABILE (’65 Zlatan Ibrahimovic: 6 Al ’93 fallisce una clamorosa palla gol. Si ripete altre due volte nei supplementari, prima di chiudere la gara su Leao. ODINO)

All. Stefano Pioli: 7 Indovina tutti i cambi e il momento per farli. Bene la fase offensiva, che sembra decisamente migliorata nelle ultime settimane. STRATEGA

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

×