Le pagelle di Milan-Lazio 1-2: Bennacer e Krunic su tutti; male Duarte e Leao

by Andrea Fabris | 3 Novembre 2019

Ecco le pagelle di Milan-Lazio:

Gianluigi Donnarumma: 6 Gigio effettua una grandissima parata sull’argentino nel finale del primo tempo. Quando arrivano i pericoli, lui si fa trovare sempre pronto. Deve migliorare sulle uscite alte. E’ incolpevole sui due gol. SAN GIGIO

Davide Calabria: 5,5 E’ un periodo nero per lui. Non sa dove girarsi, è impreciso e spesso sbaglia il passaggio. Meno disastroso di altre volte, ma in questo momento è un pericolo. SOS

Leo Duarte: 5 Colpevole in occasione del primo gol, dove si addormenta si lascia scappare Immobile. Stecca altre due volte: in occasione del palo dello stesso attaccante italiano e quando Correa parte in contropiede. PERICOLO

Alessio Romagnoli: 5,5 La sua prestazione è macchiata dall’errore sul secondo gol. Correa è il suo uomo e se lo lascia scappare quando si trova a due metri da lui. DISTRATTO

Theo Hernandez: 6+ L’unica nota positiva del reparto difensivo. In avanti crea spunti importanti e pericolosi. Incolpevole in occasione del primo gol, dove il tutto nasce da un rimpallo sfortunato di Piatek. FAST&FURIOUS

Rade Krunic: 6,5 Nel primo tempo praticamente annulla Milinkovic-Savic e si fa vedere anche in fase offensiva. Nella ripresa, continua a lottare. Esce nel finale per dare un peso maggiore all’attacco rossonero. MURO (’86 Giacomo Bonaventura: sv)

Ismael Bennacer: 6,5 In assoluto il migliore dei Rossoneri. Cresce con il passare dei minuti: combatte, lotta, recupera palloni ed imposta. Sembra avere la calamita ai piedi. GEOMAG

Lucas Paquetà: 5,5 Troppo confusionario ed impreciso in diverse occasioni. A volte fa vedere cose interessanti, ma è lontano dal calciatore visto la scorsa stagione. RECUPERIAMOLO (’53 Rafael Leão:  5

Samu Castillejo: 6+ Con il passare dei minuti cresce ed è uno di quelli che rende più pericolosi. Mette in seria difficoltà Radu e Lulic. Esce al ’35 per un problema muscolare, in lacrime.  CUORE ROSSONERO (’35 Ante Rebic: 5,5 L’unico motivo per cui è ricordato in questa gara è un colpo di testa che esce a lato di poco alcuni minuti dopo il suo ingresso in campo. In fase difensiva annulla Lulic, ma in avanti si fa vedere pochissimo. OGGETTO MISTERIOSO)

Krzysztof Piatek: 5,5 Al di là di aver causato il gol del pareggio, fa veramente poco. Ha pochi palloni giocabili, ma non lotta ed è dannoso per la squadra. PISTOLE SCARICHE

Hakan Çalhanoğlu: 6,5 Parte molto bene, creando occasione da tutte le parti. Si fa pericoloso in diverse occasione e sfiora un clamoroso gol direttamente da calcio d’angolo. Nella ripresa, viene arretrato e anche la sua prestazione ne risente. GEOMETRA

Stefano Pioli: 5,5 La prestazione della squadra, visto anche il valore dell’avversario, è forse la migliore di tutta la stagione sin qui. In attacco, però, si fatica a creare occasioni. IN CRESCITA

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

 

×