Le pagelle di Milan-Frosinone 2-0: Suso tiene viva la Champions, Gigio mette la blindata

by Andrea Fabris | 19 Maggio 2019

A San Siro, grazie alle reti di Suso e Piatek, il Milan batte 2-0 il Frosinone tenendo vive le speranze di qualificazione alla prossima Champions League.

Gianluigi Donnarumma: 7,5 Non viene impegnato molto nel corso dei novanta minuti, però, si fa trovare prontissimo al momento giusto: il calcio di rigore parato a Ciano potrebbe essere decisivo per le sorti europee dei Rossoneri. Nel finale, poi, arriva una parata spettacolare su un tiro al volo di Maiello.  UOMO RAGNO

Ignazio Abate: 7 La sua prestazione non è eccezionale come altre che ci ha mostrato in questa stagione, ma si limita al compitino. Il tutto, è macchiato dal calcio di rigore provocato ad inizio ripresa – molto dubbio in realtà – e fortunatamente parato da Gigio. Il suo 7 va alla carriera: seppur limitato, ci ha messo sempre il cuore e ha sempre dato il 100% per la nostra maglia. PER SEMPRE, UNO DI NOI (’89 Andrea Conti: sv)

Mateo Musacchio: 6 Partita di normale amministrazione per il centrale argentino che, quando serve mettere il fisico, non si tira indietro. TORRE

Alessio Romagnoli: 6 Anche per il capitano rossonero, la partita non prevede particolari difficoltà. Fa il suo, ma lo fa egregiamente. CAPITANO

Ricardo Rodriguez: 6 In fase difensiva è sempre ottimo, in quella offensiva dovrebbe spingere di più. UNILATERALE

Tiémoué Bakayoko: 5 Sicuramente il peggiore della squadra rossonera. Non è in giornata e lo si vede sin dai primi minuti, dove perde dei palloni sanguinosi e sbaglia diversi passaggi. SOTTOTONO (’51 Patrick Cutrone: 6+ Entra e da la scossa offensiva che mancava alla squadra. Lotta e corre  per tutto il tempo a disposizione. La fame di questo ragazzo la si legge nei suoi occhi. Merita più spazio. LOTTATORE)

Franck Kessié: 5,5 Parte male anche lui come il suo compagno di reparto, perdendo due palloni che innescano delle pericolosissime ripartenze da parte della squadra ciociara. Nella ripresa, con l’uscita di Bakayoko, torna a giocare sui suoi livelli. REVERSO

Hakan Calhanoglu: 6,5 La sua partita è più volta alla fase difensiva oggi, ma spende tantissimo per aiutare la squadra in copertura e, quando può, prova a costruire e aprire spazi per i compagni. TURBO KEBAB

Fabio Borini: 7 Quando gioca, difficilmente prende voti bassi, non tanto per le sue qualità – che sono limitate – ma perché ci mette sempre il cuore ed è sempre uno degli ultimi a mollare. GUERRIERO

Suso: 7,5 Oggi ha voglia di giocare, e lo si capisce subito. Nello spentissimo primo tempo rossonero, è l’unico che prova a creare qualcosa per i compagni. Nella ripresa, trova un gol pesantissimo con una punizione magistrale.

Kzrzystof Piatek: 6,5 Come al solito, soffre terribilmente la mancanza palloni giocabili. Il suo primo tempo è molto anonimo (’81 Samu Castillejo: sv)

All. Gennaro Gattuso: 6,5 La squadra, nel primo tempo, gioca male e manca di mordente. Nella ripresa, complice anche il cambio Bakayoko-Cutrone, riesce a raddrizzare la partita e portare a casa 3 punti fondamentali per tenere vive le speranze Champions.

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

×