Il “pensiero stupendo” di Leonardo per il Milan: ecco il piano

by Valerio Pennati | 26 luglio 2018

In questi afosi giorni di fine luglio c’è un sogno ricorrente che tiene compagnia alle notti di Leonardo, nuovo direttore tecnico del Milan. Un “pensiero stupendo” per far ritornare nell’Olimpo dei più grandi i colori rossoneri, lui che sa bene dove il Milan merita di stare. 

Mister X

Il “pensiero stupendo” di Leonardo ha un nome e un cognome: si tratta di Sergej Milinkovic-Savic. Lo scorso 23 luglio vi avevamo anticipato la volontà di Leonardo con un tweet e un post su Facebook; ora ecco anche il nome sognato dal nuovo direttore tecnico rossonero. Il serbo della Lazio è da diverso tempo un vero e proprio pallino di Leonardo tanto che lo scorso febbraio il brasiliano aveva rilasciato queste dichiarazione ad un portale biancoceleste: «Se fossi il dirigente di un qualsiasi top club europeo, il primo giocatore che vorrei acquistare è Milinkovic-Savic». Ora che Leonardo è diventato ufficialmente il direttore tecnico di un top club come il Milan è pronto a mettere in atto il suo piano per far risplendere la stella del serbo sul prato di San Siro.

Il piano per arrivare a Milinkovic-Savic

La trattativa, come anticipato nel nostro tweet, resta complicatissima visto la valutazione di Lotito che supera i 100 milioni di euro. L’intenzione di Leonardo però sarebbe quella di fare due grandi colpi per rilanciare il Milan: una punta di spessore (Higuain resta l’obiettivo numero uno) e un centrocampista di livello, con la pazza idea Milinkovic-Savic.

Leonardo così ha già contattato la Lazio per informarsi sul centrocampista serbo e per parlare delle possibili modalità di acquisto; anche se al momento i due club non hanno ancora parlato di cifre. Per convincere una “vecchia volpe” come Lotito a lasciar partire Milinkovic-Savic però ci vorranno sicuramente almeno 100/120 milioni. L’idea di Leonardo dunque sarebbe quella di avvicinarsi alla somma richiesta da Lotito, ma di trattare sulle modalità di pagamento. Per prima cosa il direttore tecnico rossonero vorrebbe dividere in due anni il pagamento dell’onerosa cifra, un po’ come ha fatto la Juventus con la super clausola da oltre 90 milioni di Higuain. Inoltre vorrebbe anche inserire delle possibili contropartite per ridurre l’esborso di Elliot: quindi pagare circa il 70% della cifra richiesta da Lotito (dividendo appunto la spesa su due anni) e poi coprire il restante 30% con qualche contropartita. Leonardo avrebbe anche dato ampia scelta alla Lazio visto che il direttore tecnico avrebbe messo il veto solo su Donnarumma, Conti, Romagnoli, Kessié, Çalhano?lu e Cutrone.

Non manca molto alla fine del calciomercato visto la chiusura anticipata al prossimo 17 agosto, ma Leonardo tornerà sicuramente alla carica con la Lazio per capire se ci sono le condizioni per portare a Milano il suo “pensiero stupendo”. La trattativa dunque resta complicata, ma a volte i sogni possono diventare anche realtà…

×