Genoa-Milan 0-2, le dichiarazioni dei protagonisti. Riccio: “Paquetà ha grandi margini.” Donnarumma: “Higuain? E’ una sua scelta.”

by Andrea Fabris | 21 Gennaio 2019

Vittoria importante e pesante per il Milan – guidato oggi da Gigi Riccio – al Ferraris contro il Genoa, in attesa di Piatek. A firmare i tre punti, le reti di Suso e Fabio Borini. Proprio quest’ultimo è intervenuto, fra gli altri, ai microfoni di SKY Sports nel post gara.

Gianluigi Donnarumma

“Brucia la sconfitta di Gedda ma l’importante era ripartire, il nostro obiettivo è il quarto posto. Siamo tutti lì, ora pensiamo alla prossima. Non siamo partiti benissimo ma abbiamo saputo soffrire, poi siamo usciti con le nostre qualità e abbiamo vinto una grandissima partita. Higuain? Le scelte sono del giocatore, se ha fatto questa scelta ci saranno dei motivi, gli faccio l’in bocca al lupo per tutto, è un grandissimo amico. Quarto posto? E’ ancora lunga, l’importante è essere lì e non mollare niente. Dobbiamo pensare partita dopo partita, sono tutte difficili. Napoli? Faccio il tifo per loro, sono un grande estimatore di Napoli, ma quelle due partite speriamo di vincerle.”

Gigi Riccio

“Per una mezz’ora abbiamo sofferto, abbiamo fatto fatica a trovare le distanze. Ci trovavamo troppo spesso uno contro uno. Dopo la mezz’ora siamo venuti fuori, abbiamo dato profondità con Conti sul lato destro, poi nel secondo tempo abbiamo consolidato i nostri principi di gioco, per fortuna è andata bene. Higuain? Abbiamo fatto fatica a digerire i 120′ con la Samp, la Supercoppa e la trasferta a Gedda, alcuni giocatori non erano al top. Le trattative di mercato siamo abituate a viverle. Era nell’aria da qualche giorno, alleniamo la squadra. Cutrone? Ci terrei a rimarcare la grande prestazione di Patrick e anche quelle nelle gare precedenti. E’ stato eccezionale nell’attacco allo spazio, ci permetteva a giocare a trequarti con i nostri giocatori più tecnici. Paquetà? Nel secondo tempo sono venuti fuori Paquetà, Bakayoko, Hakan, Borini… Paquetà ha grandissimi margini di miglioramento, può essere molto incisivo negli ultimi metri, dà disponibilità nella corsa, ha centimetri, ha tempo nei colpi di testi, è un giocatore che può fare molto bene. Bakayoko? Il nostro grazie va a tutta la rosa che abbiamo a disposizione, tutti si sono messi a disposizione. Bakayoko veniva da un calcio straniero, non conosceva la lingua, l’adattamento è necessario. Zapata? Zapata dà fisicità, ti permette di difendere a spazio aperto in maniera veloce. Ha avuto un problema muscolare.”

Fabio Borini

“Abbiamo sofferto i primi 20 minuti, siamo stati tra virgolette muratori, con queste condizioni di campo bisognava giocare così. Ho fatto gol, si vede che la costanza in allenamento porta risultati. Piatek? Oggi non c’erano ne Higuain né Piatek e abbiamo vinto 2-0 sul campo più difficile della Serie A. La sconfitta di coppa ci poteva dare mollezza mentale e invece ci ha dato carattere. Io attaccante? Ho fatto quello che mi piace fare, attaccare la profondità, essere pericoloso sul lungo, mi sento bene fisicamente dal 60′ in poi. Volevo il gol, volevo giocare, se giochi con tranquillità e serenità mentale arriva tutto. Terzino? Ultimamente il terzino lo faccio poco e va bene (ride ndr).

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

×