Gattuso prima di Chievo-Milan:” Giocare come l’Ajax? Mi piacerebbe, ma serve lavoro”

by Lorenzo Lazzari | 8 Marzo 2019

Il tecnico rossonero Gennaro Gattuso ha presentato a Milanello i temi principali della partita di sabato sera a Verona trasmessa in esclusiva su DAZN. Ecco un riassunto delle sue principali dichiarazioni

Sul Chievo e sulla partita

“E’ una partita da vincere, non sarà facile, il Chievo ha spensieratezza e domani dobbiamo stare molto attenti, ci vuole un grande Milan e non possiamo assoluitamente sbagliare. Se c’è lucidità sappiamo che domani dobbiamo stare attenti, non è un caso che le altre big hanno fatto fatica. se cambio formazione è perchè ho tanti giocatori e bisogna dargli possibilità”

Sulla situazione della Roma

” mi dispiace per Di Francesco perhè è tanto anni che allena, ma io penso alla mia squadra. Ranieri è un allenatore che ha vinto una Premier league, è 30 anni che allena in giro per l’Europa e son contento per lui”

Sulla squadra

“Forse dobbiamo aiutare di più Piatek lanciandolo meno, dobbiamo giocare di più, non va sempre bene lamciare”

Su Suso

“non sta facendo fatica dal punto di vista fisico, voi giornalisti spessso attaccate qullo che sta peggio, prima Calhanoglu ora Suso, succede che un giocatore ha un momento così, ha perso 25 giorni, ma per noi è importante e può farci fare il salto di qualità”

Sul momento e la posizione in campionato

“Dobbiamo essere bravi, dobbiamo crescere e migliorare a livello mentale dando una lettura diversa alla partita e ora dobbiamo dimostrarlo.Noi dobbiamo pensare a come facciamo le cose e non disperdere le energie pensando al noi e non pensare agli altri”

Sull’Inter

“io non penso a casa degli altri, faccio fatica a dormire per i miei pensieri, io penso alla mia squadra, tenere tgranquillo l’ambiente. Secondo me la scelta di Icardi ha rafforzato l’inter”

Sulla Champions league

“Devo ancora dimostrare il mio valore in Europa, la grandezza del Milan è indescrivibile, noi dobbiamo cercare tutte le fasi, per giocare in Europa dobbiamo lavorare su quello. Giocare come l’Ajax mi piacerebbe, non ha nulla di improvvisato èerchè ha una metodologia incredibile, ha giocatori che gia 2 anni fa facevano la semifinale di Europa league”

Su Calhanoglu, Laxalt, Biglia e Zapata

“Gioca Laxalt, Biglia vediamo, Hakan è stato due giorni in Germania con la moglie e sarà con noi domani quindi valuteremo. Zapata sta parlando con la società, gli mancano due blocchi di lavoro e se passerà domani sarà a disposizione”

 

 

 

 

 

×