Fantacalcio: i consigli dell’oracolo (21 giornata)

by Raffaele Ferrara | 25 Gennaio 2019

Ingranata nuovamente la prima dopo un lungo periodo di stop, la Serie A è pronta a proseguire con la 21^ giornata, ovvero la seconda del girone di ritorno. Ad aprirla sarà Sassuolo-Cagliari, mentre a chiuderla ci penserà lunedì Empoli-Genoa. Nel mezzo tante sfide interessanti e due big match assoluti: Milan-Napoli e Lazio-Juventus. Ma ora non perdiamoci in chiacchiere e scopriamo chi schierare e chi evitare in questo turno di Serie A, partita per partita.

Sassuolo – Cagliari

I neroverdi hanno la quinta peggior difesa del campionato: Consigli solo in mancanza di riserve. In difesa chi ispira meno è Rogerio, a centrocampo il migliore per fantamedia finora è Duncan (7,42), con Bourabia leggermente avanti a Magnanelli e Locatelli, se avete il dubbio. Sì a Berardi e Babacar. Tra gli ospiti non si possono tener fuori Pavoletti e Joao Pedro, mentre non conviene affidarsi ciecamente a Farias nonostante la rete di settimana scorsa. Sì a Birsa, mentre in difesa non c’è grande appeal e Srna è sicuramente il meno peggio. Cragno con cautela.

Sampdoria – Udinese

Quagliarella è giunto al primo posto della classifica marcatori e da lui la vostra fantasquadra non può prescindere. La squalifica di Ramirez fa largo a Saponara sulla trequarti, una scelta niente male, così come Tonelli in difesa o Praet in mediana. Audero si può mettere, Jankto più no che sì. Non in grandissima forma l’Udinese, reduce dalla sconfitta interna con il Parma. Musso rischia almeno un malus, Opoku in difesa non convince molto. In mediana rientra Mandragora, che come gli altri due compagni di reparto difficilmente trova il bonus, mentre non fatevi ingannare da Okaka. Rischia il posto Lasagna, mentre De Paul può rispostarsi in avanti ed è una buona opzione.

MILAN – Napoli

Il primo big match della 21^ giornata vede impegnati i rossoneri contro il Napoli, un avversario decisamente ostico per Donnarumma. In difesa rientra Romagnoli ma nessuno dei quattro riuscirà facilmente a superare il sei, mentre a centrocampo Bakayoko è parso in buona forma. Sì anche a Paqueta e Cutrone. Suso ha dimostrato di saper trovare il guizzo anche in giornate non particolarmente brillanti, mentre con Calhanoglu potete aver perso la pazienza: se lo mettete in panchina siete giustificati. Per quanto riguarda il Napoli: Meret rischia ma non è da escludere a priori, Koulibaly tornerà nel luogo in cui ha ricevuto ululati e squalifica e sarà carichissimo. Sì a Ghoulam (meno a Mario Rui) e Fabian Ruiz. In forma straordinaria Milik, da mettere così come il rientrante Insigne e anche il suo “competitor” Mertens.

Chievo – Fiorentina

Dopo aver finalmente vinto la prima partita della stagione nell’ultima sfida al Bentegodi, per il Chievo non sarà facile ripetersi contro la Fiorentina. Escludiamo per la legge dei grandi numeri un nuovo rigore parato da Sorrentino ed escludiamolo proprio dai nostri undici, così come anche giocatori quali Rossettini, Depaoli o Radovanovic. Se volete puntare un penny su un clivense andate con il buon vecchio Pellissier, al massimo con Giaccherini che dopo la partenza di Birsa può tenersi la trequarti tutta per sé. La viola ha sfiorato l’impresa in 10 contro 11 e poi il disastro al Franchi contro la Sampdoria, ottenendo alla fine un clamoroso 3-3 nel recupero con la zampata vincente di Pezzella. Non segnerà sempre, ma come prestazioni il capitano è una certezza. Lafont è schierabile contro il secondo peggior attacco del campionato, così come anche Chiesa e Veretout.Lo squalificato Biraghi sarà sostituito da Laurini o Hancko (potete evitarli), a centrocampo gioca Gerson per l’espulsione di Fernandes ma rispetto a inizio anno è calato molto. In avanti non si può non mettere Muriel dopo la straordinaria doppietta di settimana scorsa, mentre per Simeone è giusto valutare le alternative, anche se col Chievo può veramente essere la volta buona.

Atalanta – Roma

I nerazzurri sono un avversario ostico per la Roma e possono contare su un Zapata dalla condizione veramente straripante che non può esser tenuto fuori in questo periodo. In buona condizione anche Gomez e Castagne. Mancini è il più atteso per via della voci di mercato e certamente vorrà fare bella figura contro i suoi possibili nuovi compagni, mentre Palomino è nuovamente in dubbio con Djimsiti per il centro della difesa e intriga meno. De Roon e Pasalic dovranno stare attenti alla posizione tra le linee di Zaniolo e potrebbero spingere meno del solito. Tra i capitolini è sconsigliabile schierare Olsen, a rischio contro il miglior attacco e il miglior attaccante della nostra Serie A. Come lui rischiano soprattutto Fazio e chi giocherà da terzino destro tra Florenzi e Karsdorp, mentre a centrocampo il possibile rientro di Nzonzi rende meno interessante Pellegrini. Sì a Zaniolo che ha appena trovato il secondo gol in A, come anche a Dzeko che invece ne ha fatti troppo pochi finora per non dare un bel colpo di reni ad un certo punto. Sulla trequarti meglio El Shaarawy di Kluivert, con Under ko.

Bologna – Frosinone

Sfida salvezza dove i punti contano doppio per Bologna e Frosinone. Grazie agli acquisti del mercato invernale la squadra di Inzaghi sembra rivitalizzata tanto che vi consiglio di scommettere sul tridente rossoblu Palacio – Santader – Sansone. Ok anche Poli, mentre evitate difesa e portiere. Stesso discorso per il Frosinone visto che sta subendo forse troppi goal nelle ultime partite. Non vi consigliare nessun giocatore ciociaro almeno che volete provare qualche sorpresa come Campbell o Ciano.

Parma – Spal

Gervinho – Inglese. Non c’è altro da dire. I due attaccanti gialloblu sono i veri trascinatori del Parma in questa stagione ed entrambi possono essere schierati in questa sfida sulla carta abbordabile. Potete schierare anche il nuovo acquisto Kucka di rientro in Italia, mentre non rischiate Stulac e Biabiany che sono in ballottaggio con Scozzarella e Siligardi. Nella Spal è arrivato Viviano, ma in questo match difficilmente riuscirà a mantenere la porta inviolata. Da schierare anche Kurtic, Petagna; mentre evitate la difesa. Ballottaggio in avanti tra Antenucci, Floccari e Paloschi.

Torino – Inter

Torino quasi al completo, con la sola assenza di Meitè che deve scontare ancora un turno di squalifica. A centrocampo spazio nel ruolo di interno ancora ad Ansaldi che ha ben figurato contro la Roma. Sulle fasce gran momento per De Silvestri e Aina anche se contro l’Inter avranno dei clienti difficili da marcare. In avanti puntate come sempre su Belotti che può trovare la via del goal in questa difficile sfida. Tra le fila dell’Inter ovviamente da inserire nell’undici titolare Mauro Icardi che deve ritrovare la rete. Ok anche Politano, Brozovic e la coppia difensiva Skriniar – De Vrij che punta sempre alla sufficienza. Sorpresa l’ex D’Ambrosio.

Lazio – Juventus

Momento complicato in casa Lazio con l’assenza per squalifica di Acerbi e Marusic, oltre all’infortunato Luiz Felipe. Le possibilità della squadra di Inzaghi passeranno quindi come sempre dai piedi di Luis Alberto e dai goal di Immobile. Sì a Correa che dovrebbe partire tra i titolari e potete rischiare anche Milinkovic – Savic che può esaltarsi contro i bianconeri. Tra le fila della Juventus da schierare ovviamente tutto il super tridente composto da Dybala, Cristiano Ronaldo e uno tra Bernardeschi e Douglas Costa: contro una difesa rimaneggiata possono banchettare. Sì anche a Can e Matuidi, mentre sono in forte dubbio Pjanic e Cancelo.

Empoli – Genoa

Senza Piatek, il Genoa dovrà affidarsi ai muscoli di Koumè e all’esperienza di Pandev. Potete puntare su di loro così come sul ritrovato Miguel Veloso e sulla velocità di Lazovic. Empoli desideroso di centrale i tre punti in casa che si affiderà al solito Caputo e alla classe di un ritrovato Zajc. Potete schierare anche Traorè e Krunic. Meglio evitare, invece, i portieri perché potrebbe essere una sfida da 0-0 come una con diversi goal da entrambe le parti.

a cura di Raffaele Ferrara e Valerio Pennati

×