A San Siro è festa solo a metà: finisce 0-0 fra Milan e Sassuolo

by Andrea Fabris | 15 Dicembre 2019

Partita intensa e ricca di emozioni a San Siro, tuttavia, fra Milan e Sassuolo finisce 0-0. Decisamente meglio i Rossoneri, che hanno diverse occasioni e colpiscono due pali con Leao. Dall’altra parte, straordinaria partita di Pegolo, che para l’impossibile. Festa solo a metà per i Rossoneri nel giorno dei festeggiamenti dei 120 anni dalla fondazione del club: nell’intervallo, diverse leggende in campo per festeggiare questa ricorrenza. Purtroppo, non è arrivato il risultato sperato.

La Gara

Avvio di gara molto intenso, con il Milan che perde qualche pallone in fase di impostazione e concede una grande occasione a Caputo, il quale, servito da Marlon, spara alto. Al ’31, l’episodio più importante della gara: Theo Hernandez riceve un pallone da fuori area e, al volo, calcia in porta, battendo Pegolo. I Rossoneri esultano ma, richiamato dal VAR, Manganiello va rivedere l’azione e punisce un fallo di mano di Kessié (episodio, in realtà, molto dubbio). Qui, la gara si accende: prima, Boga semina il panico in area rossonera, non riuscendo però a concludere; poi, Bennacer recupera una palla persa malamente da Magnanelli, che salta Pegolo in folle uscita e calcia a porta sguarnita dalla distanza. Il suo tiro, tuttavia, è troppo debole e  Berardi salva i suoi.

Nella ripresa, il copione non cambia, e il Milan prova ad alzare la pressione. Infatti, i ragazzi di Pioli creano 4-5 nitide palle gol, tutta neutralizzate da uno straordinario Pegolo, che nega la gioia del gol a Bonaventura, Piatek e Paquetà. Pazzesco il suo doppio intervento su Bonaventura al ’70. Nel finale, entra anche Rafael Leao, che trova uno splendido tiro a giro che, tuttavia, si schianta sulla traversa, con il portiere neroverde battuto. Poco dopo, il portoghese riceve da Theo e calcia rasoterra da fuori area: questa volta, a negargli la gioia del gol è il palo.

Tabellino

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, Hernandez; Kessié (’56 Paquetà), Bennacer, Bonaventura; Suso (’86 Castillejo), Piatek (’78 Leao), Calhanoglu. All. Stefano Pioli

SASSUOLO (4-2-3-1): Pegolo; Toljan, Ferrari (’75 Romagna), Marlon, Kyriakopoulos; Magnanelli, Locatelli (’69 Obiang); Berardi, Djuricic (’69 Traorè), Boga; Caputo. All. Roberto De Zerbi

Arbitro: Gianluca Manganiello (Pinerolo)

Note: ammoniti Hernandez, Musacchio, Kessiè, Bonaventura, Paquetà (M), Toljan, Caputo, Locatelli e Marlon (S)

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

×